Peugeot 308 1.6 HDi Fap consumi ridottissimi

5
Peugeot 308 1.6 HDi Fap

Peugeot 308 1.6 HDi Fap

Consuma veramente poco il 1.6 HDi Fap da 110 cavalli montato sulla Peugeot.  La 308 1.6 HDi Fap ci ha stupito infatti per i consumi ridottissimi ed abbiamo voluto provare la percorrenza massima con un pieno di gasolio. Con questa vettura siamo andati e tornati da Roma fino a Sibari in Calabria senza rifornimento. Vi raccontiamo qui i nostri 1032 km percorsi con un pieno ad una media di 18 km/litro.
Abbiamo deciso per questo di arrivare fino in Calabria e tornare. Destinazione  piana di Sibari, la pianura più grande della Calabria, che prende il nome dall’omonima città magnogreca. Un viaggio da  500 Km in andata e 500 in ritorno.

INIZIO TEST PARTENZA - Siamo partiti da Roma con la nostra fedelissima Peugeot 308. Abbiamo riempito il serbatoio fino all’orlo sulla prima stazione che si incontra sulla bretella autostradale prendendo la A24 Roma-l’Aquila. Ci fermiamo al distributore, il serbatoio è praticamente quasi vuoto, con l’indicatore del carburante alla fine zona rossa della riserva ed autonomia indicata di 35 km. Effettuiamo il pieno con  56,78 litri di gasolio. Ci immettiamo in autostrada ed impostiamo una velocità di crociera di 133/135 km/h indicati. Non possiamo esagerare perchè sulla Roma Napoli sono in funzione moltissimi rivelatori di velocità Tutor. Percorriamo tutta la Roma Napoli, poi giriamo sulla bretella autostradale intorno a Salerno. Siamo sulla Salerno-Reggio Calabria. Si viaggia su unica corsia a doppio senso su alcuni tratti per i lavori in corso. Nelle gallerie a doppio senso bisogna fare molta attenzione. Il viaggio è molto confortevole grazie ad un assetto che predilige il confort (ma tiene bene la strada e non rolla neanche tanto), una insonorizzazione dell’abitacolo straordinaria (non sembra un’auto diesel) ed un impianto Hi-Fi di serie che suona veramente bene. Dopo circa 480 km arriviamo alla nostra meta: la piana di Sibari. Abbiamo impiegato 4 ore e mezza, con 1 sosta. In andata abbiamo registrato un consumo medio di 19,2 km/litro con una velocità media di 100 km/h (indicati dal computer di bordo) sui 488 km percorsi. Ripartiamo dopo aver consumato un bel pranzo a base di specialità locali e riprendiamo direzione Roma. I consumi segnati dal computer di bordo istantanei sono questi: a 90 km/h si percorrono tra 27 e 32 km con un litro. Siamo a 90 km/h fissi e percorriamo 27 km con litro! Tra 130 km/h e 100 km/h l’indicatore arriva a segnare anche 23 km con litro. Con l’auto in direzione Nord abbiamo il sole alla nostra destra che ci fa compagnia fino alla barriera di Roma Est alla barriera EST della Roma l’Aquila. Abbiamo percorso 980 km (di cui 97% in autostrada e 3% su strada statale in calabria).
Quasi 1.000 km senza rifornimento ed il carburante non è ancora terminato! L’autonomia indicata dal computer di bordo è ancora di circa 100 km. Utilizziamo la 308 in città, sul traffico cittadino fino ad arrivare a rosso fisso (autonomia indicata di 35 km). Effettuiamo nuovamente il pieno con 57,75 litri e 63 Euro: abbiamo percorso 1032 km!!!
Il consumo medio indicato dal computer di bordo è stato di 19.2 km/l. Quello reale effettivo sarà di 17,9 km/l (+/- 0,8%).

FINE TEST Percorsi 1032 km con un consumo di 57,75 litri (63 Euro), comumo medio indicato 19,2 km/l, comumo effettivo rilevato 17,9 km/l.

MODALITA’ DEL TEST – E’ stato adottato uno stile di guida “dolce” con accelerazioni graduali e senza mai spingere a fondo l’accelaratore. La velocità massima raggiunta è stata sempre prossima a quelle dei limiti a codice nelle rispettive strade (autostrade, statali, città). Si è cercato di evitare rallentamenti inutili mantendendo quasi sempre una velocità piuttosto costante, senza sensibili variazioni. Sul tratto autostradale si è fatto uso anche del cruise control per fissare una velocità di crociera. La vettura ha viaggiato con un carico di 100 kg oltre il peso del conducente (75 kg).Test effettuato a fine marzo 2009. Temperatura media del test: 7° (Minima 0° massima 15°). Sul totale dei 1032 km percorsi con il pieno di carburante sono stati percorsi 950 km (92,1%) in autostrada, 30 km (2,9%) su strada statale e 52 km in città (5%) (precisione +/- 0,2%).

Scarti tachimetro rilevati
Indicati  -   Reali
110      –     104
130      –     124
137      –     130
195      –      185

Note positive: consumi ridottissimi, comfort eccezionale, insonorizzazione perfetta, impianto Hi-Fi ottimo, cambio a 6 marce.

COMFORT – Fondamentale per il comfort, il trattamento del livello acustico è stato preso in considerazione a tutti i livelli della progettazione ed ha riguardato:

- la ricerca della rigidità della scocca, l’assenza di rumori, le procedure di fissaggio del telaio per bloccare eventuali vibrazioni, la nuova taratura dei motori diesel per ridurre ulteriormente i rumori della combustione;

- la scelta di guarnizioni a doppia tenuta, delle guarnizioni di attraversamento del pianale, dei vetri laterali con uno spessore di quasi 4 mm, del parabrezza stratificato acustico;

- un lavoro accanito alla ricerca dei rumori delle parti in ebanisteria (montanti);

- alcune integrazioni volte ad attenuare rumori potenziali, come le piastrine di irrigidimento in corrispondenza di alcune zone e di ovatta antirumore a spessore differenziato in corrispondenza di altre.

MOTORE -  Con una cilindrata di 1 560 cc e il Filtro Attivo anti Particolato FAP® eroga una potenza massima di 80 kW a 4 000 g/min ed è caratterizzato da notevole brio e versatilità, grazie alla coppia massima di 240 Nm disponibile sin da 1 750 g/min, che potrà essere aumentata temporaneamente fino a 260 Nm grazie alla funzione « overboost ». Costituisce il « cuore della gamma diesel » della vettura, offre un eccellente compromesso tra prestazioni e costi di utilizzo. Le versioni con tetto in lamiera, consuma 4,9 litri per 100 km nel ciclo misto, pari a emissioni di soli 129 g/km di CO2. Il motore 1.6 HDi rientra nella cosiddetta politica di «downsizing» (miniaturizzazione) di Peugeot, che punta a ridurre le cilindrate per diminuire i consumi dei veicoli, senza influire sulle prestazioni. E’ una vera e propria filosofia che si basa sull’equazione: minori consumi, minori emissioni di sostanze inquinanti.

CAMBIO - La 308 1.6 HDi FAP® 80 kW (110 CV) è equipaggiata con un nuovo cambio manuale a sei rapporti, interamente progettato dall’équipe di PSA Peugeot Citroën e costruito in una nuova unità del sito di Valenciennes. Questo cambio, che ha come codice interno la sigla « MCM » che sta per « cambio Meccanico Compatto Manuale » è stato realizzato in base a un capitolato ambizioso, in termini di prestazioni di utilizzo, di robustezza e compattezza. Per quanto riguarda le prestazioni, sono state integrate le soluzioni tecniche più efficaci per offrire al conducente il massimo piacere di guida e la massima precisione nei passaggi di marcia. Pertanto, notiamo la presenza di:

- sincronizzatori tipo « Borg Warner » per le 6 marce e la retromarcia e, per la prima e la seconda marcia, l’utilizzo della tecnica a « triplo cono », cioè con tre superfici di attrito, per facilitare i passaggi di marcia nelle situazioni più impegnative.

- di una tecnologia brevettata, detta delle « doppie sfere », nel passaggio e nella selezione delle marce, che permette un passaggio delle marce facile, deciso e preciso verso il corridoio desiderato, poi un effetto di  « avvallamento » ottimale al momento di inserire la marcia selezionata.

percorso_roma_calabria

Da Roma a Sibari (Calabria) andata e ritorno con un solo pieno e non solo…

Condividi.

Circa Autore

5 commenti

  1. Pingback: Ecocar Online » Peugeot 308 HDi Fap

  2. Buongiorno, prima di tutto compliemnti per il servizio e l’indirizzo scelto da voi (finalmente qualcuno che considera i consumi come un parametro fondamentale nelle auto).

    Nello specifico dell’auto scelta, beh siceramente un consumo di 5,58 l per 100 Km/h con un diesel non mi sembra assolutamente nulla di che, anzi mi sarei aspettato molto di più.
    Scegliendo una macchina ibrida (Prius-Insight- Civic per citare quelle attualemtne disponibili) con un minimo di pratica nella nuova tecnologia si va’ decisamente meglio. Comunque ottima iniziativa.
    PS: vi siete dimenticati di dire che la prova è stata fatta d’inverno o se preferite a condizionatore spento.

  3. Ottimo resoconto , confermo le doti straordinarie della vettura, e voglio sottolineare anche la cura dell’assemblaggio e dei materiali anche dell’abitacolo interno, anche paragonandola a vetture di piú alto segmento. Sottolineo che il 5 rapporti da me posseduta ha un consumo di carburante lievemente superiore nell’ odine di un 5-8% in piú. In viaggio l’ utilizzo del cause control é sicuramente vincente per i consumi, evitando di riattivarlo a seguito di rallentamento ma attivandolo una volta raggiunta la velocità di crociera dosando manualmente l’acceleratore onde evitare una brusca accelerata. Un Lamps a tutti e godetevi la vostra 398

Lascia una Risposta


1 + sette =